Brizurà ADV S.r.l.
Via Orazio Antinori, 42 | 95125 Catania
brizura@brizura.it
P.IVA: 04768260871

Brizurà ADV S.r.l.
Via Orazio Antinori, 42 | 95125 Catania
brizura@brizura.it
P.IVA: 04768260871
    • ottobre 18, 2013

      Instagram: la vita raccontata attraverso le foto

      1

      • 4483 Views
      • /
      • 1 Comments
      • /
      • in Blog
      • /
      • by Roberta
      Share

      Ricordate quanto era difficile scattare una foto, aspettare i tempi di consegna da parte del fotografo e la delusione nel vedere che una grande percentuale delle foto era spesso sfocata  e ovviamente impossibile da recuperare?

      Nonostante io ricordi bene quegli anni, devo ammettere che  sono ormai lontani. Lontana è la pellicola fotografica, la camera oscura e le foto conservate in un album dei ricordi.

      Oggi scattare una foto, catturare  attimi della propria giornata e condividerli con i propri amici attraverso i  social, in particolare instagram, ha fatto si che ognuno di noi diventasse il fotoreporter della propria vita. Raccontare attraverso numerosi  scatti dai momenti più frivoli a quelli più intimi della propria quotidianità, ha reso  instagram il social del “foto-ricordo”, dove non solo è semplice scattare una foto, ma ancor più semplice è modificarla e ritoccarla, trasformandolo cosi in un album dei ricordi virtuale che portiamo sempre con noi, che possiamo usare in qualunque momento e che ci tiene in contatto col mondo.

      Appassionante e creativo, instagram ha conquistato più di 150 milioni di utenti da tutto il mondo, rendendo vicine e facilmente raggiungibili persone lontane e a volte anche sconosciute, e facendoci diventare telespettatori attivi della vita altrui.

      Attraverso una foto non facciamo altro che coinvolgere i nostri “seguaci” in ogni nostra emozione, in ogni momento felice o triste, durante i nostri viaggi, su progetti che abbiamo in mente di realizzare, come se da chi ci guarda aspettassimo un cenno di apprezzamento per tutto ciò che facciamo. Apriamo le porte di casa nostra e facciamo entrare chiunque abbia voglia di visitarla, dimenticando spesso che ci sono delle stanze che non possono essere aperte. È importante infatti ricordare che ci sono attimi, oggetti e persone che dobbiamo rendere quanto più privati possibile, perché fanno parte di una sfera talmente intima che abbiamo il dovere e il diritto di tutelare.

      COMMENTI

      Articolo commentato “Instagram: la vita raccontata attraverso le foto

      LASCIA UN COMMENTO

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *